Primo Briefing: CHI SIAMO E COSA RAPPRESENTIAMO

Porgiamo i nostri saluti. Siamo gli Alleati dell’Umanità, siamo qui per parlare ancora una volta con voi dopo un lungo rinvio. Siamo lontani dal vostro mondo adesso, e lo siamo stati da diverso tempo. Tuttavia ci sono molte cose che possiamo trasmettervi che saranno di grande significato e importanza per il vostro futuro e per la possibilità che avete, di crescere e diventare una razza libera nell’universo, dove la vera libertà è così rara.

Parliamo a nome di quelle razze libere che vivono in mezzo a molte altre che non sono libere. Ma non siamo qui a rappresentare i loro governi. Invece, siamo stati mandati dai Poteri Superiori del regno spirituale per dare questi Briefing all’umanità.

Siamo venuti da diverse nazioni per questo scopo e siamo uniti nella nostra causa. Non conoscerete i nostri nomi né i nomi dei nostri mondi, perché devono rimanere nascosti. Una volta che comincerete a comprendere la realtà della vita nella Comunità Più Grande nell’universo, capirete perché questa discrezione deve essere esercitata.

Voi che trasmettete tutto nello spazio intorno a voi, dovrete rendervi conto che per essere liberi dovete essere discreti. Questa è una grande lezione da imparare per l’umanità che si trova presso la soglia di un universo pieno di vita intelligente.

Siamo qui per darvi consigli e prospettive e per correggere molti dei vostri presupposti o credenze che potrebbero mettere a rischio la vostra capacità di comprendere la vostra situazione e la grande sfida che ora sta di fronte a voi: l’Intromissione nel vostro mondo da parte di altre razze provenienti dall’esterno che sono qui per approfittare della vostra debolezza, delle vostre divisioni e delle vostre superstizioni, per raggiungere i loro scopi—stabilire la loro predominanza in questo mondo senza l’uso della forza.

Ne abbiamo parlato a lungo nei nostri precedenti Briefing. Ma ora dobbiamo dirvi delle altre cose importanti da sapere, sul significato della libertà in questo universo—che cosa significherà per il vostro mondo, il grande cambiamento che porterà alla vostra comprensione, e la maggiore unità che richiederà tra le vostre nazioni.

Perché non rimarrete un mondo libero se continuerete a lottare gli uni contro gli altri—i vostri dissensi, la vostra concorrenza, la vostra violenza, le vostre guerre. Mentre combattete tra voi, non avete idea della presenza di coloro che si stanno intromettendo, o dei molti occhi del vostro universo locale che vi guardano, e di tutti gli errori dell’umanità che vengono trasmessi nello spazio alla portata visiva dell’osservatore discreto—le vostre tribù in guerra tra loro in un mondo bellissimo che gli altri desiderano. E anche se non ci sono molte altre razze o nazioni che sono consapevoli della vostra esistenza, la sfida è comunque molto grande, molto reale e in continua crescita.

Quindi dobbiamo parlare ora di cose che hanno a che fare con il vostro futuro, che hanno a che fare con la possibilità che l’umanità diventi una razza libera in un universo dove la competizione è stata portata a livelli maggiori di quanto voi riuscite a concepire.

Questo lo conferiamo con grande rispetto per l’umanità perché avete mantenuto vive le vostre tradizioni religiose, e il potere della Conoscenza all’interno dell’individuo è ancora riconosciuto e onorato qui, mentre è stato perso e dimenticato, o mai realizzato, in tanti altri luoghi. Infatti, le grandi nazioni tecnologiche della vostra regione locale di spazio sono in gran parte prive di religione, di spiritualità e prive dell’etica superiore che voi siete ancora capaci di tenere a cuore, e che anche noi apprezziamo.

Vi trovate presso il grande punto di svolta dove o cadrete sottomessi a potenze straniere oppure vi solleverete dai vostri infiniti conflitti per affermarvi come nazione libera. Abbiamo dato molta saggezza e prospettiva a tale proposito nei nostri precedenti Briefing, ma ora dobbiamo dirvi cosa significa libertà e cosa essa richiederà alle vostre nazioni e ai vostri popoli.

Anche se i mondi sono distinti e unici e diversi sotto molti aspetti, le esigenze di libertà nell’universo sono le stesse per tutti. Dovete capire queste esigenze e non trascurarle in alcun modo.

Perché la pace tra le vostre nazioni non è semplicemente la cessazione della guerra e dei conflitti. Deve essere una preparazione per un maggiore impegno e una più ampia serie di sfide che il vostro mondo sta affrontando ora e che affronterà sempre di più man mano che andrete avanti.

La vostra libertà ora consta nel proteggere il mondo, nell’isolare il mondo da quelle potenze che cercheranno tutte di intervenire qui, sia attraverso l’ambiente fisico che attraverso l’ambiente mentale.

La libertà che esigerà che le vostre nazioni siano cooperative esigerà anche che non ci sia grande dissenso, perché l’influenza proveniente dall’esterno, dalla Comunità Più Grande, cercherà di stimolare il dissenso, proprio come sta facendo ora. Cercherà di indebolire le nazioni più forti impegnandole in infiniti e intrattabili conflitti e competizioni. Cercherà di indebolire la fiducia dei cittadini nei loro governi e nelle loro istituzioni, come sta accadendo ora.

La potenza della leadership umana e delle istituzioni deve rinforzarsi in futuro ed essere più unita tra le nazioni e nelle nazioni. Perché ciò che unirà l’umanità è la sfida della Comunità Più Grande. Ciò che richiederà cooperazione sarà la minaccia dell’Intromissione dall’esterno. Ciò che eleverà l’umanità nella sua unità e nel suo scopo è il suo esordio in questa più ampia arena di vita intelligente.

La libertà qui non è la libertà di essere caotici o la libertà di scindersi per uno scopo individualistico da perseguire da soli. È la libertà di isolare e proteggere il vostro mondo dai poteri tecnologici superiori che esistono intorno a voi, che cercheranno di persuadervi e di dividervi usando mezzi subdoli.

Perché l’espugnazione non è permessa in questa regione dello spazio. Ne abbiamo già parlato a lungo prima. Eppure va ripetuto, perché l’umanità è ancora molto guerrafondaia e competitiva nel suo atteggiamento. Penserà all’Intromissione in termini militari. Ma nessuna razza o gruppo che interviene cerca di distruggere le risorse di questo mondo o distruggere l’attesa che l’umanità possa diventare una forza lavoro—conforme e leale nei loro confronti. È necessario adesso iniziare a pensare in modi nuovi, perché l’influenza nella Comunità Più Grande è potente. È questa la soglia che vi attende ora.

La vostra libertà in futuro, se sarete in grado di guadagnarla e mantenerla, limiterà per necessità la libertà individuale. Perché tutti i cittadini del mondo dovranno impegnarsi per la protezione del mondo. Sarà fondamentale. In ogni modo, una volta che comincerete a vedere i tentacoli dell’Intromissione nel mondo, oggi e in futuro, questa comprensione crescerà e dovrà diventare parte della vostra fondazione.

Non vi rendete conto di vivere su un bellissimo pianeta in un universo di mondi aridi. La maggior parte dell’abitabilità nei mondi è un prodotto di tecnologia avanzata, e i mondi di origine delle razze che avanzano sono stati in gran parte depauperati, così come adesso state voi depauperando il vostro mondo.

È una maggiore consapevolezza e comprensione della Comunità Più Grande quella che stiamo promuovendo qui oggi con voi. Non potete permettervi di pensare come persone primitive, perché l’universo che state affrontando non è primitivo. Non potete fare riferimento solo al passato, se non per capire che tutte le Intromissioni sono effettuate con scopi aggressivi. Non pensate che alcuna razza verrà qui per aiutarvi veramente, perché se qualcuno dovesse stabilire in modo visibile la propria comparsa qui, la cosa rientrerebbe in una grande opera di raggiro.

Se degradate continuamente il mondo, diventerete così instabili nel mondo che cercherete aiuto all’esterno per pura disperazione. Questo è il grande pericolo che dovete affrontare ora.

Nessuna razza che interviene oggi nel mondo è qui per aiutare l’umanità. Ci sono razze che competono qui, che competono per il proprio beneficio in questo mondo, un mondo di grandi opportunità e di ricchezza. Voi non vi rendete nemmeno conto di quanto sia importante.

La vostra libertà dovrà essere molto pratica in futuro e molto unita. Dovrete essere liberi insieme, non liberi gli uni dagli altri. Dovrete essere liberi nello scopo, non liberi di abbattere questo scopo. Dovrete essere liberi di unirvi, non liberi di rompere quell’unità.

Forse questa non vi sembra libertà, dal punto di vista in cui vi trovate in questo momento, ma in contrasto con la realtà della maggior parte delle nazioni di questa intera regione dello spazio, è una grande libertà, vi assicuriamo.

Nei nostri Briefing, descriveremo come può apparire la libertà quando essa è stabilita. La realtà esterna della Comunità Più Grande determinerà in misura maggiore il modo in cui questa libertà sarà stabilita e come essa deve essere mantenuta.

Eppure vivete ancora pensando di essere in isolamento nell’universo, pensate che l’universo sia un grande spazio vuoto intorno a voi. E forse vi sentite speciali e benedetti dal Divino, così speciali che ogni razza che viene qui cercherebbe di aiutarvi, di capirvi o di apprezzarvi. Ma tale è l’ignoranza che si possiede vivendo in isolamento, un’ignoranza che probabilmente avranno tutte le razze emergenti nell’universo, in un grado o nell’altro.

Da soli pensate di essere unici e speciali. Ma quando entrerete in questo grande panorama di vita, vedrete che gli altri vi prenderanno in considerazione solo per il proprio beneficio, e che le poche razze libere nella vostra regione dello spazio saranno le uniche che vi attribuiranno valore per ragioni più grandi e per scopi più nobili.

Abbiamo dovuto lottare molto per riconquistare la nostra libertà dall’Intromissione, e per sostenerla, il che ci ha richiesto di rimanere molto discreti in questo più ampio panorama di vita. Ha richiesto di rimanere fuori dalle grandi reti di commercio e di essere liberi dalle organizzazioni generali di commercio che determinano come le razze partecipano e interagiscono nel commercio tra loro. Una volta entrati in queste reti, la vostra libertà andrà perduta.

Voi che cercate una più elevata tecnologia dalle maggiori potenze dell’universo, dovete imparare questa grande lezione. Non accettate alcuna tecnologia da coloro che visitano il vostro mondo. Perché essi pianteranno i semi della vostra futura dipendenza e con questi semi, man mano che essi cresceranno, acquisiranno sempre più autorità sulle vostre menti e sul vostro mondo.

Noi abbiamo dovuto imparare queste lezioni nei nostri rispettivi mondi. E anche se i nostri mondi sono unici e non interagiscono attivamente tra loro, se non su una base molto limitata dal punto di vista politico, ci sono Poteri Superiori nell’universo che dirigono la grande Rete dei Saggi—che connettono gli individui in mondi e nazioni diverse.

Noi facciamo parte di questa Rete, ed è per questo che siamo venuti a darvi un grande aiuto. Non abbiamo alcun interesse a stabilirci in questo mondo, perché voi non siete pronti per il contatto. Dovete ottenere la libertà attraverso i vostri sforzi. Possiamo darvi saggezza, avvertimenti e prospettive, ma siete voi che dovete guadagnare la vostra libertà presente e futura e utilizzare la grande cognizione che vi stiamo dando.

Non avete idea di quanto sia veramente inquietante l’universo—quanti mondi sono caduti sotto il giogo della dominazione straniera, mondi in uno stato emergente molto simile al vostro, e quanto sono stati pochi quelli in grado di sfuggire a questa dominazione.

È in parte il lavoro dei Poteri Superiori quello di sostenere questa libertà nelle razze che dimostrano di avere il potenziale per possederla—Poteri superiori assegnati dal Divino per proteggere La Conoscenza nell’universo—maggiore saggezza, maggiore scopo e significato.

Altrimenti, le società tecnologiche in via di sviluppo finiscono per diventare sempre più simili l’una all’altra: laiche, rigide, dominanti, in continua competizione tra loro per una posizione di predominanza. Non apprezzerebbero la vostra libertà individuale, anzi, vi vedono solo come caotici e distruttivi per il vostro mondo. Non capiscono le cose di cui parliamo. Non conoscono i Poteri Superiori. E se ne sono consapevoli, cercano di sopprimere l’espressione di questi Poteri ovunque possibile.

Questa è la realtà della vita nell’universo, la realtà della Separazione dalla Presenza e dallo Scopo Divino—Separazione sotto la quale anche voi vivete costantemente. Spezzare le catene della Separazione richiede saggezza, potere e forza di genere unico, che dovete coltivare e che devono essere sorretti in voi dai Poteri Superiori.

Quando parliamo di Poteri Superiori, non parliamo di razze di esseri nella dimensione fisica, poiché nell’universo non ci sono razze illuminate, ma solo piccoli gruppi di saggezza collegati tra loro, con mezzi sia fisici che misteriosi. In questo modo, le Reti dei Saggi possono comunicare attraverso i Poteri Invisibili, la Presenza Angelica, senza mai avere un contatto fisico, che in tanti casi non potrebbe mai accadere.

Questa è la grande sfida dell’umanità, la sfida alla sua libertà e sovranità in questo mondo. Mentre proseguiremo, parleremo del significato di questa libertà, dei requisiti di questa libertà e della grande forza che deve essere erogata per sostenerla in mezzo a tante nazioni che non sono libere.

È una grande verità nell’universo che i Saggi devono rimanere nascosti per rimanere saggi. Questa è la grande lezione che avete davanti a voi.